Gal Basento e Trivigno insieme per gli “Appunti di viaggio”

Un progetto di digitalizzazione e valorizzazione dell’archivio del console lucano Rocco Brindisi

Non sempre le storie di emigrazione sono trame di miseria e intolleranza. Oggi come ieri ci sono storie d’emigrazione che hanno lasciato un segno storico e culturale nei paesi di destinazione. Hanno raccontato al meglio il paese d’origine e sono diventati gli esportatori più significativi dell’italianità così tanto amata in tutto il mondo.

La Basilicata ha una lunga e numerosa storia di gente che ha lasciato la propria terra per inseguire un sogno che, spesso, pare più realizzabile “nel giardino del vicino”. E tanti lo hanno realizzato. Uno dei tanti felici sognatori è il proprietario di un archivio ritrovato appartenente a un medico di Trivigno, Rocco Brindisi. Console negli Stati Uniti alla fine dell’800, fondatore della società Dante Alighieri di Boston, egli collaborò alla creazione di una banca italo-americana e difese gli emigranti italiani e per questo fu destinatario anche di una lettera di ringraziamento da Sacco e Vanzetti, i due italiani la cui condanna è passata alla storia come simbolo del pregiudizio e della discriminazione che i nostri connazionali hanno dovuto subire in terra straniera. Questo «decano dell’italianità», come fu definito dalla Gazzetta del Massachusetts del 29 ottobre 1932, veniva da un piccolo paese della Basilicata.

Un illustre lucano di cui si era persa ogni traccia in poco più di un secolo. La Storia deve fare il mea culpa e rimediare a un oblio così dannoso per le pagine che i futuri lucani e non leggeranno riguardo a una regione troppo spesso lasciata ai margini dello stivale italiano: la Basilicata.

DSC_0410

Il rimedio a tale lacuna giunge dall’interessamento del GAL BASENTO CAMASTRA che, su proposta del Comune di Trivigno e all’interno del Piano di Sviluppo Locale 2007/2013, quindi dello sviluppo integrato e sostenibile dell’area rurale, ha finanziato il progetto “Appunti di viaggio” di cui parte essenziale è il personaggio trivignese. Il progetto vuole essere uno strumento per la sperimentazione di innovative forme di valorizzazione del patrimonio culturale nonché veicolo culturale per la creazione e il potenziamento dell’attrattività del territorio. Il progetto fa parte di un insieme di azioni a sostegno della qualità della vita e della diversificazione dell’economia rurale (Sottomisura 4.1.3.)  e del recupero della memoria (azione 4.1.3.9). Il progetto ha come partner la Regione Basilicata, nello specifico la Commissione dei Lucani nel Mondo.
Gli obiettivi che i soggetti istituzionali intendono realizzare tramite il progetto “Appunti di viaggio” sono:

  • migliorare la conoscenza e l’offerta delle risorse ambientali e storico-culturali al fine di definire sistemi locali coerenti con le caratteristiche territoriali, nonché la divulgazione e la diffusione delle peculiari caratteristiche territoriali valorizzate;
  • individuare dei percorsi di sviluppo nel settore del turismo sostenibile, mirati alla valorizzazione integrata delle risorse naturali, storiche, culturali, artistiche e produttive

Il progetto dedicato a “Rocco Brindisi: il Console Lucano, difensore degli emigrati italiani” si declina in diverse azioni, quali:

  • la realizzazione di una allestimento di pagine informatizzate dedicate ai documenti dell’archivio e ogni documento sarà disponibile in formato digitale di alta qualità corredato dalla rispettiva descrizione archivistica, da inserire all’interno delle pagine Web, sia del GAL Basento Camastra, del Comune di Trivigno e del Ministero dei Beni culturali;  
  • raccolta di video-interviste ai discendenti e ai detentori dell’archivio, dei ricordi di eventi e personaggi connessi alle vicende dell’archivio e dei suoi protagonisti da inserire come contenuti multimediali alla fruizione dell’archivio
  • la pubblicazione di una monografia
  • una serie di pannelli espositivi dedicata e tematica da installare presso il Museo dell’Emigrazione sito sempre nell’area del GAL Basento Camastra, presso il Castello di Lagopesole, nonché presso degli spazi dedicati dal Comune di Trivigno.

Video di presentazione del personaggio e dell’archivio Rocco Brindisi